Cavalli e i pericoli dell’inverno

Se soltanto l’1-2% dei cavalli che vivono allo stato brado è affetto da patologie respiratorie, questa percentuale sale al 60% per i cavalli di scuderia. È dunque immediata la relazione di causa-effetto tra la presenza di agenti patogeni o tossici nell’ambiente chiuso della scuderia e il sopraggiungere di patologie negli animali. Ciò si verifica soprattutto in inverno, quando la temperatura si abbassa e il cavallo passa tutta o quasi la giornata all’interno.

Le polveri e l’ammoniaca -gas irritante delle mucose e tossico ad elevate concentrazioni- sono tra i principali colpevoli del deterioramento delle condizioni di salute di questi fieri animali durante il periodo invernale.

Tuttavia, se è possibile controllare il livello di polveri attraverso la scelta oculata del foraggio e lo stoccaggio dello stesso in luoghi lontani dalla stalla, meno immediata è la soluzione per la riduzione dell’ammoniaca gassosa in stalla.

L’ammoniaca deriva infatti dalle deiezioni degli animali, viene prodotta continuamente e resta nell’aria della scuderia fino a che la lettiera che ne è impregnata non viene rimossa. L’attività di pulizia è dispendiosa in termini di tempo e denaro, e per questo è necessario ottimizzarla quanto più possibile.

Contattaci per non doverti più preoccupare della salute del tuo cavallo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: